LA TRAMA DEL FINANZIAMENTO ILLEGALE DI CIUDADANOS

Scandalo: Ignacio Aguado (Ciudadanos) stabilì una trama generalizzata di finanziamento illegale di Ciudadanos nelle elezioni del 2015

Ignacio Aguado stabilì una trama generalizzata di finanziamento illegale della campagna del 2015, nella quale si candidò alla presidenza della Comunità di Madrid per il partito Ciudadanos, formazione che ottenne 17 deputati. Senza amministratore elettorale nei raggruppamenti, Aguado esigé che ogni raggruppamento garantisse i mezzi per portare a termine la campagna elettorale, una chiamata diretta alla compravendita delle cariche e i posti d’uscita.

Rambla Libre ha avuto accesso ai verbali dell’Assemblea di Ciudadanos del 4 marzo 2015 di Fuenlabrada, dove si trova l’attestazione che la trama di finanziamento illegale viene stabilita direttamente da Ignacio Aguado in modo strutturale. Nel verbale si concretizza che Ignacio Aguado e la direzione di Ciudadanos esigono “un compromesso da parte del raggrupamento per garantire i mezzi per portare a termine la campagna elettorale”.

La situazione d’illegatità raggiunse estremi autorizzati direttamente, secondo fonti attendibili, da Ignacio Aguado,

come l’acquisto dei cinque primi posti della lista per il Comune di Fuenlabrada per l’ammontare di 11.000 euro. Appena prima dell’Assemblea del 4 marzo 2015, ebbe luogo un incontro tra Ignacio Aguado e Patricia Frutos, responsabile di Ciudadanos a Fuenlabrada, in cui si accordò, secondo fonti affidabili, questa formula di finanziamento che ci riporta alle tappe più buie dell’abuso di potere.

Nel verbale dell’Assemblea di Ciudadanos di Fuenlabrada del 4 marzo 2015 viene registrato che “Patricia de Frutos prende la parola e informa che nel progetto presentato a Madrid ha incluso, come forma di finanziamento, che i cinque primi posti della lista elettorale devono garantire un minimo di finanziamento per la campagna (l’ammontare deve essere di 11.000 euro circa, se non trova finanziamento esterno o degli affiliati)”.

Dunque, Ignacio Aguado fu l’ideatore e l’alfiere della trama di finanziamento illegale con cui partecipò alle elezioni del 2015.

Scarica il pdf Fonte original

Facebooktwittergoogle_plusredditlinkedintumblr

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>
*
*